Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta

Escursione imperdibile: il parco naturale di Brière!

La seconda più grande palude di Francia, dopo quella della Camargue, si trova a due passi dalla Valle della Loira… Il parco naturale di Brière, situato al nord dell’Estuario della Loira, si visita a piedi, in bici, in barca…​

Il parco naturale di Brière, un luogo dove il tempo scivola via diversamente… 

Questo patrimonio regionale è preservato dal 1970. Il suo paesaggio è soprannominato Pays noir a causa delle sue caratteristiche specifiche: una torbiera di circa 40.000 ettari, 7 isole, una fauna e una flora autoctone, dei casolari… Un decoro unico che è possibile trovare solo in questo luogo, classificato Parco naturale regionale

Tra terra e acqua, aironi e cannucce, la palude saprà come incuriosirvi… 

Partite a bordo di uno chaland – un’imbarcazione tradizionale locale dal fondo piatto – per incontrare gli abitanti che popolano questa distesa d’acqua o scoprire la natura circostante. Escursioni ludiche per i più piccoli ed originali per tutti. 
- A Saint-Lyphard, salite a bordo della Brière Évasion, La Faune Briéronne o l’Arche Briéronne per un’escursione commentata sulla palude di Brière. 
- A Saint-André-des-Eaux, vivete un’immersione in questa immensità liquida con La Loge Briéronne o Escale en Brière accompagnati da Alain Lévêque o Anthony Mahé
- A Saint-Joachim, partite alla scoperta dell’isola di Fédrun, tipica per i suoi casolari tradizionali, accompagnati da Valérie Aoustin-Huard.
- A Saint-Malo-de-Guersac, concedetevi una passeggiata in compagnia di Christophe Boisrobert, questa guida fuori dal comune – musicista appassionato di swing – e scoprite la Brière in maniera del tutto insolita! 

Nel cuore di un paesaggio preservato, osservate gli uccelli… 

Il parco ha una grande prerogativa, quella di essere il primo sito in ordine di importanza per la riproduzione di specie emblematiche della regione! Una ragione in più per prendersi il tempo di osservare in tutta discrezione gli uccelli che nel parco vivono, o i migratori che vi fanno semplicemente sosta. Gli appassionati di ornitologia saranno estasiati di poter osservare, prestissimo al mattino, quando la natura si sveglia, il basettino o il falco di palude. Un momento idilliaco in un’atmosfera intrisa di magia.  

Diversità dei paesaggi, della fauna… e delle attività… 

Affittate una bici per solcare le viuzze della Brière! Paesaggio ideale, temperatura spesso mite… Dovrete solo pedalare! A Saint-Lyphard, potrete rivolgervi all’ufficio del turismo di Bière o di Saint-Lyphard. A Saint-Joachim, La Chaumière Briéronne potrà soddisfare le vostre richieste in funzione delle vostre esigenze. 

Montate a cavallo, un modo originale di scoprire il parco naturale di Brière! Principianti o amatori, bambini o Peter Pan… questo mezzo di locomozione, o semplice attività ludica, è accessibile a tutti!
Le Scuderie di Saint-Lyphard, quelle di Kerdando a Guérande, il centro equestre La Champagne a Saint-Molf e molti altri ancora propongono escursioni in luoghi naturali privilegiati, in compagnia di professionisti appassionati di trekking, escursioni, iniziazioni… mille proposte che sapranno far tutti felici. 

Osservate, ascoltate, pescate! Gli stagni sono dedicati alla pesca nel cuore del Parco naturale. Tra di essi, gli stagni dei platani e di Perno, le paludi de La Grande Brière a Missillac, o ancora, gli stagni di Saudun a Guérande

Scoprite la diversità dei luoghi da visitare e delle loro caratteristiche architettoniche… 

Percorrendo un vialetto, visitando un giardino o ancora a bordo di un calesse, partite alla scoperta di tutti questi luoghi che fanno della Brière un posto unico. 
Ammirate i numerosi dolmen – Kerbourg, Barbière, Roche au loup –, visitate gli affascinanti giardini – quello del Marais, delle cave –, gli immensi Cantieri Navali di Saint-Nazaire, uno spazio di interpretazione del patrimonio architettonico tradizionale in un casolare tipico, come anche il paesino di Kerhinet, interamente restaurato secondo le caratteristiche architettoniche regionali. Ciliegina sulla torta, resta ancora molto altro da scoprire… 

Non vi resta che approfittarne!