Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta

I ristoranti bistronomici della Valle della Loira

Il termine bistronomico è oramai sempre più diffuso. Ma cosa si nasconde davvero dietro questo nuovo concetto e dove poter scoprire questa nuova tendenza in Valle della Loira?
Cos’è la bistronomia?
 
Il termine cucina bistronomica deriva dalla contrazione delle parole “bistrot” e “gastronomico”, ovvero una via di mezzo tra un ristorante in stile osteria e la raffinata cucina dei grandi chef: il tutto a un prezzo abbordabile. Questo nuovo concetto risponde al desiderio dei nuovi chef di sradicarsi dall’esclusivo universo dei ristoranti gourmet per dar sfogo alla loro creatività in un contesto più conviviale.
I piatti proposti sono il frutto delle loro tecniche applicate per proporre una cucina originale e sfiziosa.  

Piatti stellati nel cuore di una vecchia stazione

Venite a godervi un piatto realizzato con prodotti di stagione al ristorante Les Terrasses de Bonnezeaux. Un’antica stazione ristrutturata dalla quale è nato un ristorante bistronimico dal fascino e dall’architettura imponente, grazie alla sua vetrata in stile industriale. Nel cuore delle vigne di Bonnezeaux, potrete approfittare di un panorama verdeggiante durante un pasto che segue l’avvicendarsi stagioni, preparato con prodotti freschi e locali.  

La bistronomia nel cuore di Angers

Il Dix Septième in pieno centro di Angers è un ristorante intriso di fascino strategicamente posizionato per offrirvi una pausa golosa. Il ristorante nasce nel cuore di un vecchio edificio del XVII secolo e il suo nome ha l’intento di conservare la storia dei luoghi che lo ospitano. Potrete assaggiare prodotti freschi direttamente acquistati presso produttori locali e poi lavorati dallo chef, perché al Dix Septième, tutto è fatto in casa!

La bistronomia ai piedi di una cascata

Nella caratteristica cittadina di Clisson, avrete modo di scoprire il ristorante “La Cascade”, che deve questo nome alla sua particolare posizione. Lo chef Adrien propone una cucina creativa, locale e raffinata in una sala dall’atmosfera raccolta, luminosa e graziosamente decorate. Se avrete voglia di prolungare il vostro soggiorno, La Cascade è anche un suggestivo hotel circondato dal verde, un luogo accogliente e riposante. 

La bistronomia a Tours, a due passi dalla famosa Place Plumereau

In pieno centro di Tours, il Bistrot des Belles Caves propone un’ampia selezione di vini della Valle della Loira. L’aroma di questi nettari sapranno accompagnare a meraviglia i piatti proposti dalla casa. In cucina, per creare le sua ricette,
l’equipe guidata da André Dupin dà priorità a prodotti di stagione e utilizza frutta, verdura e piante aromatiche biologiche coltivate nell’orto-giardino del ristorante. 

Una tenuta d’eccezione accoglie un ristorante bistronomico

Non lontano da Blois, nel cuore di una splendida tenuta, venite a degustare i saporiti piatti bistronomici del Bistro des Hauts de Loire. Immersi in un’atmosfera calorosa e convivale, potrete concedervi una pausa gourmet sia a pranzo che a cena. Lo chef Rémy Giraud utilizza prodotti di stagione e acquistati al mercato locale per offrirvi piatti golosi, autentici e pieni di sapore. 

La cucina bistronomica a due passi dal castello di Chambord

A pochi chilometri dal Castello di Chambord, nel cuore del paesino di Montlivault, venite ad assaggiare la cucina bistronomica de La Maison d’à Côté - Côté Bistro. Nicolas Aubry, assistente dello chef stellato Christophe Hay, vi lavora con passione prodotti locali e verdure provenienti direttamente dall’orto del ristorante per la più grande gioia delle vostre papille gustative.  

La cucina bistronomica in un’antica posta

A Malesherbes, il Ristorante bistronomico l’Écu de France si trova un grazioso edificio che fu una posta nel XVII secolo. È in questa simpatica atmosfera che potrete degustare la cucina generosa delle collezioni Autunno/Inverno e Primavera/Estate. Durante la bella stagione, il ristorante vi accoglierà all’aperto, nello spiazzo del giardino tra le mura, ombreggiato dalle viti e dal glicine.