Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta

LA STREET ART IN VALLE DELLA LOIRA

La street Art, o l’arte urbana si è sviluppata per dare la possibilità agli artisti di esprimersi liberamente per strada. Da qualche anno, fioriscono un gran numero di affreschi murali nel cuore delle città che ridanno vita alle loro strutture fatiscenti o ne allietano i quartieri centrali. Abbiamo voluto condividere con voi la nostra selezione di luoghi nei quali potrete ammirare le più belle opere murali della Valle della Loira.    

Saint-Nazaire  

Dal 2015, il festival Les Escales de Saint-Nazaire ha dato il via allo sviluppo della street art, chiedendo ad alcuni artisti di dipingere le loro opere in formato XXL. Da allora, associazioni, collettivi e persone anonime vengono ad arricchire la sbalorditiva collezione della città.   
  • L’affresco “Unravel” dell’artista australiano Matt Adnate, da scoprire sul Boulevard Pereire.  
  • Gli affreschi conosciuti come de Le Petit Maroc, un punto di riferimento in città che si trova non molto lontano dal festival des Escales.   
  • Boulevard des Apprentis: vi ritroverete un’indicazione stradale un po’ particolare, rivisitata con sfumature di rosso e bianco in omaggio al portico dei vicini Chantiers de l’Atlantique. Un’originale opera tracciata al suolo che vale la pena di essere ammirata.   
  • Potrete altresì cogliere l’occasione di scoprire l’affresco dei Toqué Frères: due fratelli che hanno l’abitudine di disseminare messaggi positivi nelle loro creazioni, si sono recati a Saint-Nazaire, al 73 avenue de Lesseps, per realizzare un’opera murare con l’effige del Queen Mary 2. 
  • In Rue Henri Gautier, è Ellen Rutt ad aver lasciato la sua impronta artistica. Invitata a partecipare a Les Escales, questa giovane artista americana, originaria di Detroit, ha realizzato il suo affresco sull’edificio “Panama”. La sua gigantesca opera di 108m² intitolata “Serendipity” è ispirata ad alcuni codici geometrici e gioca con colori accessi e gioiosi.   

Angers  

Ad Angers, il collettivo Échappées d’Art si è impadronito della città già dal 2016 per creare un percorso artistico urbano accessibile a tutti. Venite a scoprire queste creazioni contemporanee disseminate tra le vie della città.
  • La novità 2019 è firmata Nuria Mora con l’opera “Abstract Thing”. Una delle poche donne a distinguersi nella street art, Nuria propone una vera e propria avventura visiva all’angolo tra rue de la Croix e rue Parcheminerie.  
  • L’opera più sorprendente si trova però sulla piazzetta Saint-Aubin ed è l’opera di Okula, una delle prime apparse in città. L’artista ha saputo reinterpretare in marniera decisamente originale l’arazzo dell’Apocalisse.  
  • Anche in Place du Pilori, è stato realizzato un nuovo affresco che prende spunto dall’arazzo dell’Apocalisse. Ma, naturalmente, da un’angolatura del tutto differente, tra immaginario e realtà. L’artista è italiano, Hitness, e per dipingere l’opera si è ispirato al naturalista nantese Jean-Jacques Audubon.    
  • Sull’edificio di una delle scuole elementari di rue des Cordeliers, ritroviamo il l’affresco successivo realizzato dall’artista francese Jean Moderne che ci propone l’opera “Les Écouteurs”. 
  • L’affresco pop dello street artist italiano Tellas intitolato “Sunset” mescola motivi vegetali e minerali nella sua composizione murale. La sua opera si trova in rue de l’Espine.  
     

Nantes 

Classificata come città d’arte e di storia, a Nantes potrete ammirare l’originalità di opere sorprendenti a ogni angolo di strada. Insegne di negozi rivisitate, sculture fuori dagli schemi e, naturalmente, street art. Ecco a voi una selezione di cinque luoghi in cui ammirare la street art nantese.   
  • In centro, l’immenso affresco vivace e colorato di Katorza è un’opera grafica con illustrazioni ispirata dal cinema di fantascienza. È stata realizzata da due artisti: Dino Voodoo e L’outsider, e potrete ammirarla al 3 rue de Corneille.   
  • Sull’isola di Nante, nei pressi dell’hangar 21, conosciuto come l’Hangar à bananes, nel 2015, è stato realizzato un affresco dall’artista Ador che ha lavorato con una decina di liceali per immaginare l’opera intitolata oggi “La Fresqu’île de Nantes”. Essa evoca il passato e il futuro della città.  
  • Se vi dirigete verso le Macchine dell’Isola e la sala spettacoli del Trempolino, vi imbatterete sul fantastico dipinto del gatto mascherato realizzato da Kazy Usclef 
  • All’incrocio tra il lungofiume Hoche e la rue de la Grande-Biesse, un grande affresco giallo attira l’attenzione dei passanti. Con i suoi 10m di altezza, dà nuovo dinamismo al quartiere Biesse e gli attribuisce un’identità rinnovata.  
  • In Rue d’Ancin, scoprite un’opera recentemente realizzata nel contesto di un progetto pedagogico. Narra il passato di antiche case chiuse e di marinai ebri.    
     

Inoltre…   

Per ritrovare gli affreschi urbani mentre fate un giro in città, potete scaricare l’applicazione Street Art Cities che vi permetterà di sapere di più sull’opera e sul suo realizzatore. In essa, per il momento, sono presenti le opere di Nantes e di Angers.