Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta

Tesoro nascosto: I costruttori dell’anno Mille

Che sia nell’allestimento degli interni o in quello del parco, il castello di Langeais mette in luce l’epoca medioevale in maniera molto istruttiva. A fini educativi, è stata quindi montata un’impalcatura attorno al torrione in modo da poter illustrare il funzionamento di un cantiere dell’epoca. 

Il castello di Langeais si prefigge una missione pedagogica, ovvero quella di raccontare il periodo appassionante che fu il Medioevo. A tale scopo, sono stati ricreati diversi dispositivi, tra cui un ponteggio fissato attorno al torrione che potesse inscenare i metodi di costruzione di un tempo. Un progetto ambizioso viste le scarse informazioni di cui dispongono i progettisti che si sono dovuti basare solo su degli schizzi e dei disegni risalenti alla fine del Medioevo.

Il ponteggio, in legno d’acacia, si estende fino a 6 metri di altezza e su una lunghezza di 10 m. Una scala a tronchi di legno permette di accedere nella parte alta dell’impalcatura costituita da pertiche e puntoni, dalla quale è possibile osservare i macchinari di sollevamento: un vecchio argano e un’ulivella. L’argano somiglia ad una gru rotante, mentre l’ulivella è come una pinza auto-serrante utilizzata per sollevare i carichi. L’esposizione di tali attrezzature testimonia la laboriosità dei cantieri e i rischi a cui erano esposti gli operai dall’anno Mille. Oggi messi in sicurezza, essi offrono una deliziosa visuale sui giardini d’ispirazione medioevale e sulla facciata rinascimentale del castello. La veduta si estende verso il parco dove si ergono alberi ultra secolari tra cui un cedro i cui rami ospitano una capanna.
 
Gli alloggi in prossimità
Hotel, B&B, campeggi, agriturismi, roulotte ... Scoprite tutte le nostre proposte di alloggio per un soggiorno in Valle della Loira