Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta
Dall’alto dei suoi 7 piani, il Castello di Brissac veglia sulla sua immensa tenuta che si estende a perdita d’occhio tra le fronde della sua foresta e le sinuose curve delle sue colline. L’edificio è impressionate e la sua storia stupefacente: sono cinque secoli che il castello appartiene alla famiglia Cossé-Brissac, il tredicesimo Duca di Brissac vi risiede ancora. Coccola il suo patrimonio fuori dal comune che preserva splendidi interni adornati da foglie in oro e riscaldati da arazzi d’epoca.
Castello più alto di Francia, con i suoi 7 piani, quello di Brissac merita il soprannome che gli è stato attribuito “Il Gigante della Valle della Loira”. Acquistato nel 1502 da Réné de Cossé, primo signore di Brissac; il castello è oggi la residenza del tredicesimo Duca della stessa famiglia. Un’eredità monumentale che i Brissac curano con forza e dedizione.

Il Castello di Brissac era in origine una fortezza medievale costruita dai conti di Angiò nel XI secolo. Fu ricostruito nel XV secolo da Pierre de Brézé, ministro del re Carlo VII, che lo lasciò in eredità al figlio Jacques, di cui si conosce il triste destino. Sposato con Charlotte de Valois, figlia di Carlo VII e Agnese Sorel, Jacques de Brézé sorprese sua moglie nel letto di un altro uomo: accecato dall’ira, uccise i due amanti con la sua stessa spada. La leggenda racconta che il fantasma di Charlotte aleggi ancora oggi tra le stanze del castello durante i temporali …

Brissac fu riacquistata nel 1502 da Réné de Cossé, nominato dal re Francesco I governatore del Maine e di Angiò. Da allora, il castello è di proprietà della famiglia Cossé-Brissac. Le guerre di Religione danneggeranno il castello e la sua ricostruzione avvenne sotto l’egida dell’architetto Jaques Corbineau il cui progetto era di erigere un fiero edificio che si slanciasse in altezza. Ma i lavori rimasero incompiuti ed è per questo che oggi la facciata di Brissac sfoggia stili differenti tra torri medievali e residenze rinascimentali. Fu proprio in epoca rinascimentale e nel cuore del castello che avvenne la riconciliazione del re Luigi XIII e la madre Maria de’ Medici, in una delle camere che conserva i ricordi di questo incontro storico. La Rivoluzione intaccò ancora una volta il nuovo edificio e fu necessario attendere Roland de Cossé e sua moglie Jeanne Say affinché ritrovasse il lustro di un tempo. Fu proprio la signora Marchesa a far costruire il magnifico teatro privato per abbandonarsi alla sua passione per la lirica. Il castello conobbe ancora qualche disavventura ma rimase un’eredità familiare di cui adesso si occupa con dedizione il 13° Duca di Brissac. La visita del castello saprà incantarvi, viaggerete attraverso stili artistici differenti che furono dominanti attraverso i secoli. Quadri e arazzi, mobili e oggetti preziosi sono custoditi da soffitti decorati con maestria, alcuni risalenti al XVII secolo.

Il parco paesaggistico offre infinite prospettive sulle colline alberate che si estendono su 70 ettari. Sentieri di sottobosco, viali accarezzati dal gorgoglio di bacini d’acqua, parterre fioriti e prati di clorofilla: la tenuta offre anch’essa affreschi di verde, orlati dai vigneti del castello. Inoltre, potrete accedere alla cantina lastricata con il soffitto a volta del castello per degustare il suo delizioso nettare, l’eccellente Rosé d’Anjou.
Da non perdere

Il parco paesaggistico

Se il castello presenta dimensioni vertiginose, il parco attinente si estende a perdita d’occhio su più di 70 ettari. Tutti gli angoli, anche i più nascosti, del parco ispirano la quiete di cui è possibile approfittare durante piacevoli passeggiate lungo i suoi sentieri. Un’adorabile invito al piacevole ozio.
Visualizza di più
Tesoro nascosto

I superbi interni

Di fronte alla colossale facciata del castello, è difficile immaginare la finezza della sua architettura interna.
Visualizza di più
Curiosità

Il teatro Belle Époque

Chi potrebbe immaginarsi che dietro le solide mura del Gigante della Valle della Loira si nasconde un adorabile teatro Belle Époque …
Visualizza di più
Che succede al castello?
Informazioni pratiche

CHATEAU DE BRISSAC

CHÂTEAU DE BRISSAC
Château de Brissac
Brissac-Quincé
49320, BRISSAC LOIRE AUBANCE
France
"Accueil Vélo"Vignobles et Découvertes
Cosa visitare nei dintorni?
Come arrivare?
Il castello di Brissac si trova a 20 km da Angers, a 1 ora e mezzo di treno da Parigi-Montparnasse. Due linee di autobus conducono al paese di Brissac-Quincé. L’aeroporto di Angers Loire assicura le tratte Londra e Nizza; un servizio di autobus e taxi è messo a disposizione per raggiungere in seguito la città.
 

Il tuo itinerario

Da scoprire nei dintorni del Castello di Brissac