Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta
Diffidate dalle apparenze, il castello di Brézé non è un castello come gli altri: sotto la sua armatura di pietra, nasconde la più grande fortezza sotterranea d’Europa. Costruito nel XV secolo in occasione dei lavori di fortificazione, questo edificio rupestre ha conservato tutte le installazioni di un tempo, oggi aperte ai visitatori. E così, dopo aver visitato la parte in superficie del castello, sarà possibile inoltrarsi nei suoi fossati e nelle sue gallerie sotterranee per snidare i segreti delle nobili famiglie che abitarono i luoghi.
È difficile immaginare che l’imponente castello di Brézé custodisca la più grande fortezza sotterranea d’Europa. Tenuto nascosto sotto un manto silenzioso di pietra, il maniero di Brézé si svela oggi al grande pubblico e propone una delle visiti più insolite dei castelli della Loira.

Il territorio su cui il castello si erge appartiene ai Brézé dall’XI secolo, una famiglia di potenti signori che ebbero un ruolo importante tra i generosi donatori dell’Abbazia di Fontevraud. Attraverso un gioco di alleanze, nel XIV secolo, il feudo diventerà di proprietà della famiglia dei Maillé-Brézé e tale resterà per 300 anni. Nel 1448, il buon re René concede il diritto a Gilles de Maillé-Brézé di fortificare l’edificio e di renderne più profondi i fossati. Ne verranno scavati di immensi e la pietra estratta sarà utilizzata per la costruzione del castello che il suo discendente, Artus de Maillé-Brézé, permeerà dello stile rinascimentale.

All’inizio del XII secolo, Urban de Maillé-Brézé prenderà in sposa la sorella del Cardinale Richelieu, da questa unione nascerà Clémentine de Maillé-Brézé che sarà a sua volta data in sposa a Luigi II di Borbone-Condé, secondo la volontà del suo influente zio. Il castello passerà così alla famiglia Condé che lo cederà in cambio di una proprietà in Bretagna appartenente ai Dreux, di fatto nuovi proprietari della tenuta di Brézé. Henri Evrard de Dreux-Brézé, grande cerimoniere di Luigi XVI, intraprende al castello importanti lavori, prolungandone l’ala in stile rinascimentale. Suo nipote, Henri Simon si affiderà all’architetto angioino René Hodé per dotare il castello del suo stile neogotico di cui la Grande Galleria, la Torre Quadrata e un cammino di ronda alla base della Torre dell’Orologio sono testimonianza infallibile. Nel 1959, Charlotte de Dreux-Brézé si sposa con il conte Bernard de Colbert, discendente del grande ministro di Luigi XIV, Jean-Baptiste Colber. Da allora, il castello di Brézé è rimasto di proprietà della stessa famiglia che, con enorme dedizione, si è dedicata agli interventi di rinnovo del castello.

Classificato Monumento storico nel 1983, il castello aprirà le sue porte nel 1998. Il pubblico scoprirà allora uno dei più reconditi segreti della Loira: un castello nel castello. Il contrasto tra le due fortezze è affascinate: una imbellettata dalle parure rinascimentali e neogotiche, l’altra annidata nelle profondità dei suoi fossati secchi. Il visitatore potrà avventurarsi tra le gallerie e le cavità scavate per chilometri di quella che è la più importante fortezza sotterranea d’Europa. Questo villaggio troglodita conserva intatte le sue scuderie, un forno, una bigattiera del XVII secolo e i torchi con i quali si produceva il vino più apprezzato durante i banchetti reali del XV secolo. Ancora oggi, a Brézé, si coltivano 28 ettari di vigna e si producono diverse cuvée di cui potrete apprezzare la degustazione.
Da non perdere

La stanza di Richelieu

Non vi sono prove dell’effettiva venuta di Richelieu a Brézeé, ma questa stanza del castello era stata arredata a dovere per una sua visita. Recentemente ristrutturata, è possibile ammirare in essa un camino monumentale, arredi d’epoca e un prezioso arazzo che copre una parte dei muri rossi, lo stesso rosso dell’abito da cardinale.
Visualizza di più
Tesoro nascosto

Il più antico vigneto della regione di Saumur

Gli antichi torchi trogloditi sono testimonianza dell’ancestrale produzioni dei vini della tenuta, molto apprezzati dal re René e da Joachim du Bellay.
Visualizza di più
Curiosità

Un castello troglodita

Si tratta della più grande curiosità della Valle della Loira: il castello di Brézé ospita un villaggio troglodita ai piedi dei suoi immensi fossati.
Visualizza di più
Che succede al castello?
Informazioni pratiche

CHATEAU DE BREZE

2, rue du Château
Brézé
49260, BELLEVIGNE-LES-CHATEAUX
France
Cosa visitare nei dintorni?
Come arrivare?
Il castello di Brézé si trova a 15 km dalla stazione di Saumur, raggiungibile in 2 ore e 20 minuti di treno da Parigi-Montparnasse, passando da Tours o da Angers. In autobus, la linea 2 collega la città di Saumur al castello di Brézé. Dall’autostrada, Brézé dista 3 ore da Parigi e 4 ore da Bordeaux.

Il tuo itinerario