Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta

Tre Castelli della Loira in un giorno

I Castelli della Loira si trovano non molto lontano da Parigi. Vi piacerebbe visitarli ma avete a disposizione solo un giorno? Nessun problema: in macchina o in TGV, potrete raggiungerli in poche ore. Ecco per voi due itinerari di un giorno in Valle della Loira.  

Prestigiosi, i Castelli di Chambord e Chenonceau si trovano rispettivamente a 1 ora e 50 minuti e a 2 ore e 20 minuti da Parigi. Per raggiungerli, due soluzioni. La prima: noleggiare una macchina a Parigi. La seconda: arrivare in TGV a Saint-Pierre des Corps (vicino Tours), a 1 ora e 15 minuti dalla stazione di Paris Montparnasse o a 1 ora e 40 minuti dall’aeroporto Charles De Gaulle.  Dopodiché, basterà noleggiare una macchina o concedervi il lusso di un taxi turistico.
 
Visita del Castello di Chambord (mattina o pomeriggio)
In macchina: a 1 ora e 50 minuti da Parigi (178 km), 55 minuti da Tours (78 km) e 55 minuti da Chenonceau (57 km).
 
Grande e imponente, quello di Chambord è il più illustre dei Castelli del Rinascimento francese. Sta a voi scegliere come visitare la tenuta: a piedi, in calesse, in barca elettrica o in barca a remi, sulle rive del Cosson. La tenuta dispone anche di 15 km di piste ciclabili, da percorrete in bici o in rischiò, la ciclocarrozzella a più posti.
 
Mezzogiorno: pranzo a Chambord o a Chenonceau
A Chenonceau, il Self Service sarà il luogo ideale per un pranzo frugale mentre l’Orangerie propone una cucina più raffinata.
 
A Chambord, invece, potrete fermarvi al Monument Café Chambord per uno spuntino o a La Maison d’à Côté a Montlivault, a 8 km da Chambord, per un menù più gastronomico.
 
Di passaggio, tra un castello e l’altro, fate una tappa alla Cioccolateria Max Vauché di Bracieux (a 18 minuti – 10 km da Chambord), dove potrete degustare dei succulenti cioccolatini.
 
Visita del Castello di Chenonceau (mattina o pomeriggio)
In macchina: a 2 ore e 20 minuti da Parigi (237 km), 35 minuti da Tours (33 km) e 55 minuti da Chambord (57 km).
 
Emblema del Rinascimento, il bianco Castello che si riflette nelle acque dello Cher vi apparirà come un miraggio. Durante la bella stagione, approfittate di piacevoli passeggiate sotto le sue arcate! Affittate una barca o lasciatevi guidare dagli equipaggi de La Bélandre.
 
Non perdetevi i suoi giardini, profondamente radicati nella tradizione francese. Da ammirare: il fastoso parterre del Giardino di Diana di Poitiers (che si estende su 12000 m²), il giardino di Caterina de’ Medici, il labirinto, il Giardino verde e “l’Orto dei fiori”.
 
Visita di un terzo castello
Per completare la giornata, partite alla scoperta di un terzo castello a vostra scelta tra la seguente selezione.
 
Fine giornata: rientro a Parigi
Per ritornare a Parigi in macchina, tenete in conto 2 ore e 20 minuti da Chenonceau (237 km) e 1 ora e 50 minuti da Chambord (178 km). Se siete arrivati in TGV, raggiungete la stazione di Tours, a 55 minuti in macchina da Chambord (78 km) e a 35 minuti da Chenonceau (33 km).
 
Durante l’estate, i Castelli sotto una luce diversa:

Degustazione sotto le stelle al Castello di Chenonceau
Festival della musica di Chambord
 
 
Una giornata per scoprire Nantes e il suo castello
 
A 2 ore e 10 minuti da Parigi in TGV (o a 3 ore e mezza in macchina), Nantes ospita il maestoso Castello dei Duchi di Bretagna. Scoprite, in una sola giornata, questa città cosmopolita dove si erge l’ultimo castello delle rive della Loira prima dell’estuario nell’Oceano Atlantico.
 
Mattina: una passeggiata al Castello dei Duchi di Bretagna
Il prestigioso Castello dei Duchi di Bretagna si trova in pieno centro città. Scoprite il suo cortile, la sua cinta muraria, il suo giardino dei fossati o, ancora, il Museo di Storia di Nantes in esso custodito.
Dopo la visita del castello, concedetevi una lenta passeggiata tra le stradine pedonali del quartiere del Bouffay (antico centro) e quelle della cattedrale di San Pietro e Paolo, di notevole bellezza. Per portare a casa qualche souvenir gustativo, fate una sosta in uno dei numerosi negozietti di specialità locali.
 
Mezzogiorno: pranzo in una delle “Tables de Nantes”
Per andare sul sicuro a ora di pranzo, selezionate uno dei ristoranti tra le Tables de Nantes. Oppure, la brasserie La Cigale è un altro imperdibile indirizzo della città, dove poter degustare ottimi frutti di mare.
 
Pomeriggio: una passeggiata sull’isola di Nantes
Attraversate la Loira e partite alla conquista dell’isola di Nantes. Lasciatevi guidare dalla festosa stranezza che regna intorno alle Macchine dell’isola o delle opere del percorso Nantes Estuaire (tra le quali gli Anelli di Buren).
Per una visita ad alta quota, scalate il dorso del Grande Elefante (pedoni, attenzione, potrebbe annaffiarvi con la sua proboscide!)
Ritornati in centri, date un’occhiata al Lieu unique (“LU”) e alla sua torre. Quest’antica biscotteria, oggi riconvertita in teatro e bar-club, è molto amata dagli abitanti di Nantes. 
Per finire la giornata, andate a fare un po’ di shopping lungo il celebre Passage Pommeraye, prima di concedervi un ultimo caffè al bar “Le nid”, al 32° piano della Torre Bretagna. Una vista mozzafiato su Nantes vi attende!
 
Fine giornata: rientro a Parigi
Per ritornare a Parigi, contate 2 ore e 10 minuti di tragitto in TGV dalla stazione di Nantes (o 3 ore e mezza in macchina – 385 km).
 
Eventi in programma al Castello dei Duchi di Bretagna a Nantes
Tappa del percorso del Viaggio a Nantes