Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta

I Castelli abitati della Valle della Loira

Oltre ai castelli di Brissac, Brézé e Cheverny, esistono molti altri castelli abitati nella Valle della Loira. Luoghi carichi di storia, ancora oggi viventi, da visitare a volte in compagnia dei loro stessi proprietari. 
 

I Castelli di Angiò o nei pressi di Nantes


Il Castello del Plessis-Bourré, rimasto perfettamente intatto, ha più volte sedotto il cinema. Potrete ritrovarlo, per esempio, in Pelle d'Asino! Se il suo sistema difensivo (doppio ponte levatoio, fossato con acqua ...) ricorda il Medioevo, le sue graziose forme presagiscono già l'epoca rinascimentale. Potrete, dunque ammirare i ricchi interni, come gli appartamenti signorili, una decina di stanze interamente arredate in stile XV e XIX secolo, passando dai saloni XVII e XVIII secolo, la Sala delle Guardie con il soffitto del XV secolo nel qualse sono rappresentate splendide scene alchemiche, la cappella, la biblioteca e le sue 3000 opere.  

Il Castello di Serrant, invece, è un perfetto esempio di architettura rinascimentale. La sua eleganza si annuncia già dall'esterno con la facciata che fonde scisto e tufo, le sue due torri dalle graziose cupole e i suoi fossati. Anche le sale del castello sono prestigiose: una magnifica scalinata, una biblioteca monumentale e il bellissimo mobiletto in ebano di Enrico IV.

Al Castello di Montgeoffreoy, potrete ammirare decorazioni degne del XVIII secolo. In ciascuna stanza, sono rimasti intatti i mobili d'origine e splendidi dipinti ornano le pareti. Non perdetevi la visita della cucina e i suoi 260 componenti in rame e stagno! Una visita da seguire con attenzione in compagnia dei discendenti del Maresciallo di Contades, costruttore del castello. 

Da più di mille anni il Castello di Goulaine, nei pressi di Nantes, appartiene alla famiglia che porta lo stesso nome. Legatissimi alla loro tenuta, i componenti della famiglia Goulaine sapranno di certo conquistarvi! Dietro l'apparenza di fortezza bretone, si nasconde un castello dalle superbe logge in tufo, simbolo del Rinascimento. All'interno, troverete ricchi arredamenti e l'interessantissima mostra sull'antico biscottificio nantese LU. 
 

Da Orléans a Tours


Visitate il Castello di La Bussière, dalla sua veranda veneziana, la vista è splendida. Firmato Le Nôtre, il parco alla francese circonda uno stagno di 6 ettari. Esso rievoca la pesca, un'attività molto praticata nel Rinascimento e presente durante tutta la visita, attraverso oggetti e opere d'arte.  

Il Castello di La Ferté Saint-Aubin seduce grazie ai suoi tre piani di sale arredate, ma non finiscei qui! La domenica pomeriggio e durante l'estate, potrete degustare madeleine al miele, servite da cuochi in costumi d'epoca. Sarà l'occasione di capire il funzionamento delle cucine di un tempo.

Costruito alla fine del XV secolo, il Castello di Troussay fu proprietà di Louis de Saussaye, archeologo e amico di Prosper Mérimée. Un uomo che contribuirà a perfezionale la ricchezza delle sale interne così come potrete ammirarle oggi (antichi arredamenti, mobili del XVI, XVII e XVIII secolo ...). Concedetevi una passeggiata nel parco all'inglese del castello, con le sue originali dépendance. 

Piccola meraviglia, nel bel mezzo di un immenso parco paesaggistico, il Castello di Beauregard ospita una prestigiosa galleria: la Galleria dei Ritratti, che raccoglie 327 dipinti raffiguranti i grandi personaggi della storia. Da non perdere durante la visita anche la sua cucina, risalente al XVI secolo e lo studiolo concepito dell'ebanista del re Enrico II.

Antica fortezza medievale, il Castello di Montpoupon deve la sua fiera apparenza a numerose opere di restauro. Tuttavia, non è meno autentico e al suo interno potrete ammirare la camera del re, le cucine e i suoi rami e un museo di Veneur. Scoprirete così, tutto l'universo della tradizionale caccia con i cani.

Il Castello di Gizeux apparteneva un tempo alla famiglia di Bellay, parente del celebre scrittore. Nella sua galleria Francesco I e nella galleria dei castelli, sfoggia magnifici dipinti murali. La più grande raccolta della regione! 
da scoprire anche