Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta

Castelli e vigneti

 

Enoturismo e scoperta del patrimonio della Loira vanno di pari passo. Sono numerosi i castelli che posseggono la loro propria tenuta, come quello di Brissac, Brézé, Valmer, Nitray, Fontenay e Chenonceau. L'appuntamento è dunque in queste prestigiose proprietà, nelle quali i vini fanno parte integrante della cultura.
 

Tenute viticole dei Castelli di Brissac e di Brézé


Pù alto castello di Francia, il Castello di Brissac dagli interni eleganti e sontuosi, è letteralmente circondato da vigne. Cari visitatori, avrete l'occasione di degustare le sue deliziose DOC: Anjou Villages Brissac per i rossi, Rosé d’Anjou e Rosé de Loire per i rosati. 

A pochi chilometri, il Castello di Brézé possiede i fossati secchi più profondi d'Europa. Ma nasconde anche una gigantesca galleria sotterranea che racchiude torchi e cantine dove troverete i vini da degustare a fine visita! E di vini ce ne sono tanti: Cabernet de Saumur, Coteaux de Saumur, Crémant de Loire, Saumur Blanc, Saumur Brut e Saumur Rouge.

Un altro castello che produce vini con le vigne della sua tenuta è quello di Montreuil-Bellay. I vini sono affinati e maturati nelle cantine del castello risalenti al XV secolo.
 

I vini dei castelli di Valmer, Nitray, Fontenay e Chenonceau


Il Castello di Valmer produce anch'esso vini di qualità, tra i quali il Touraine Rosé e il Vouvray, nonché vini secchi, semi-secchi e dolci. Il parco e i suoi giardini terrazzati si estendono sul fianco della collina, a strapiombo sulla Brenne, uno dei tanti affluenti della Loira. 

Nella valle dello Cher, il Castello di Nitray cela, invece, uno splendido esempio di architettura rinascimentale, un vasto parco all'iglese, un vitigno risalente al XV secolo e un museo dedicato alla vigna e al vino! Potrete scoprire le cantine, l'antico processo di imbottigliamento e non perdetevi una piccola degustazione dei vini bianchi, rossi e rosé di denominazione DOC Touraine. 

Tra Chenonceau e Amboise, scoprite anche il Castello de Fontenay, circondato da 12 ettari di vigne, una tenuta i cui vini rossi, rosé e bianchi valgono la pena di essere degustati. Immergetevi nella vita di corte, in una delle quattro camere del B&B della Tenuta.

E per finire, appuntamento al Castello di Chenonceau, nel quale potrete degustare i vini di denominazione Touraine-Chenonceaux, vinificati nella cave du Père Auguste. Vini rossi e bianchi prodotti da un vitigno storico di 42 ettari che si estende dal paese di Civray de Touraine fino ai ditorni dei prestigioso castello.