Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta

Sentieri di interpretazione della Valle della Loira


Per decodificare tutta la storia della Valle della Loira, percorrete tutte le tappe di uno dei sentieri di interpretazione tematici. Grazie a pannelli esplicativi, indovinelli e fotografie, vi daranno tutte le chiavi per comprendere l'ambiente naturale, i vigneti e la storia della Valle della Loira. Recatevi in particolare al Parco Naturale Regionale Loire-Anjou-Touraine, che conta dieci sentieri di questo tipo e scoprite un'altra sfaccettatura della Loira! 
 

Sentieri di interpretazione per comprendere la Valle della Loira


I castelli, i vigneti e l'artigianato d'arte della Valle della Loira non sono il frutto del caso ma del lavoro dell'uomo. Per questo l'uomo ha dovuto domare la natura: le foreste, ma anche la capricciosa Loira. Scoprite, strada facendo, tutta la storia delle terre della Loira, attraverso uno dei 10 percorsi tracciati del Parco Naturale Regionale Loire-Anjou-Touraine, da 2 km a 7 km. 
 

Sentieri turistici per scoprire artigianato e vini della Loira


A Benais, il sentiero La double vie du coteau (la doppia vita del colle), di 5 km vi condurrà, solo per fare un esempio, alla scoperta dei colli e dei trogloditi. Le famose gallerie sotterranee da cui si estraeva il tufo per costruire prestigiosi edifici sono oggi divenute cantine da vino o fungaie. Un altro sentiero da scoprire è Turquant, un coeur tendre de pierre (Turquant, un tenero cuore di pietra) (4 km), a Turquant, borgo in tufo.

Puy-Notre-Dame, Le vignoble du Puy-Notre-Dame (Il vigneto di Puy-Nore-Dame) (3,7 km), scoprite il vigneto di Saumur e tutta la maestria dei viticoltori, dalla coltivazione dei vitigni fino alla degustazione! 

A Villaines-les-Rochers Il était une fois l’osier (C'era una volta il salice) (4,3 km) vi guiderà nel paese del salice e dell'artigianato del vimine, che potrete esaminare in tutti i suoi aspetti, dalla raccolta all'intreccio. Nello stesso spirito, lungo il sentiero Authion, mémoire vive de la  vallée (Authion, memoria viva della valle) (7 km) a Brain-sur-l’Authion/Andard/Corné, vi saranno svelati i segreti della coltura della canapa.
 

Sentieri per conoscere le foreste della Valle della Loira


Gli uomini della Valle della Loira hanno sempre intessuto strette relazioni con la Loira e le foreste, che hanno addomesticato col tempo. La legna serviva soprattutto a scaldarsi o a decorare i ricchi interni dei castelli. La Loira, viva e ribelle, è stata più volte teatro di costruzioni di ponti, estrazione di sabbia, o piantagioni . Se oggi le attività che vi si svolgono sono tutt'altre, il Parco Naturale Regionale Loire-Anjou-Touraine rende omaggio a questo passato che unisce l'uomo alla natura, grazie a diversi sentieri di interpretazione:

La forêt, un enjeu de taille a Louerre (La foresta, una questione di taglia);
De l'arbre au bois a Saint-Benoît-la-Forêt (Dall'albero alla legna);
La forêt raconte l'homme  a Brain-sur-Allonnes (La forest racconta l'uomo);
L'arbre, des racines à la cime a Gizeux (L'albero, dalle radici alle fronde);
Le sentier de la grande île a Saint-Rémy-la-Varenne (Il sentiero della grande isola).

Oltre al Parco Naturale Regionale Loire-Anjou-Touraine, esistono molti alti sentieri di interpretazione per comprendere i paesaggi della Loira, come le stazioni di osservazione di Savennières. E presso il parco scoperta Cap Loire (Montjean-sur-Loire), vi attende un'antica chiatta pronta a raccontarvi la storia delle imbarcazioni della Loira.