Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta

Una giornata al Castello di Chenonceau

Concedetevi una giornata alla scoperta del Castello Chenonceau: sarete sedotti dalla sua elegante galleria che sovrasta con grazia le acque del fiume Cher e dai suoi affascinanti giardini…

Il Castello di Chenonceau: Il Castello delle Dame 

Iniziate la giornata con la visita del castello. Conosciuto anche come il “Castello delle Dame”, il Castello di Chenonceau deve la sua eleganza e la sua raffinatezza alle donne che gli consacrarono devota attenzione.
Diana di Poitiers, Caterina de’ Medici, Luisa di Lorena, Madame Dupin… nel corso della visita, potrete scoprire in che modo queste donne hanno abbellito, vegliato e salvaguardato nei secoli il Castello di Chenonceau.
 
Una ventina di stanze aperte alla visita vi permetteranno di scoprire la storia del Castello di Chenonceau. Gli stemmi di Thomas Bohier e della sua consorte Katherine Briçonnet, sotto la direzione dei quali fu posata la prima pietra del Castello di Chenonceau, fanno da cornice alla monumentale porta d’entrata. La sala delle guardie, la camera di Diana di Poitiers, lo studiolo di Caterina de’ Medici, le cucine e il salone di Francesco I… Di stanza in stanza, ammirerete gli interni magistralmente arredati nei quali sono esposte splendide opere d’arte. Potrete altresì visitare la suntuosa galleria che sovrasta le acque dello Cher. Fu Diana di Poitiers, favorita del Re Enrico I, alla quale quest’ultimo aveva affidato il castello, che fece costruire un ponte che attraversasse il fiume. Qualche anno più tardi, alla morte del Re, la sua consorte Caterina de’ Medici costrinse Diana di Poitiers a restituirle il Castello di Chenonceau in cambio di quello di Chaumont-sur-Loire. Caterina de’ Medici, di cui si celebra nel 2019 il 500° anniversario di nascita, fece edificare una galleria sul ponte che evoca con chiarezza il Ponte Vecchio di Firenze, la sua città natale. Lunga ben 60 metri e lastricata in tufo e ardesia, questa galleria sovrasta con grazia, da una sponda all’altra, le acque del fiume Cher. 
 
 
Durante la I Guerra Mondaile, Gaston Menier, il proprietario del castello di Chenonceau trasformò la celebre galleria in un ospedale militare. Fino alla fine della Guerra, più di 2000 feriti vi trovarono rifugio e cura. Nella Galleria delle Cupole, una mostra permanente ricostruisce questa parte di storia del castello.
Qualche anno dopo, durante la II Guerra mondiale, la galleria servì invece di passaggio in zona libera. Di fatto, la porta sud della galleria dava accesso alla riva sinistra dello Cher che era allora linea di frontiera.
 
 

L’Apoteca di Caterina de’ Medici

Dopo la visita del Castello di Chenonceau, non perdetevi quella dell’Apoteca di Caterina de’ Medici. Aperta al pubblico a partire dal mese di giugno, si trova nell’edificio delle Cupole, nel stesso luogo in cui si trovava all’epoca della sovrana. Questo insieme monumentale in legno, custodisce una collezione di 500 boccali, barattoli e mortai utilizzati per la preparazione di rimedi medicinali e unguenti….
 
Caterina de’ Medici si è sempre circondata di personalità scientifiche. Tra di esse, Augier Ferrier, il suo medico curante di origini francesi, o ancora il famoso Nostradamus, il suo erborista, la cui fama era tale che la regina lo fece venire a corte a partire dal 1555.
 
  

I giardini del Castello di Chenonceau e il laboratorio floreale

Come uno scrigno dello stesso castello, i suoi splendidi giardini invitano all’ozio.
 
Fiancheggiando il castello, il giardino di Diana di Poitiers (12 000 m²) e quello di Caterina de’ Medici (5 500 m²) sono una gioia per gli occhi. Percorrete i loro vialetti per ammirare il castello da diversi punti di vista. Quest’anno, per rendere omaggio a Caterina de’ Medici, il suo giardino sarà interamente coltivato con fiori e piante in bianco e nero, i colori della sua iconica galleria.
 
Fate una passeggiata anche nel giardino verde, coltivato a piante aromatiche. Scoprite il giardino in onore di Russell Page, uno dei più grandi paesaggisti contemporanei. Ammirate il giardino dei fiori. Questi ultimi sono utilizzati dal laboratorio floreale del Castello di Chenonceau per creare le suntuose decorazioni che adornano le stanze del castello.
 
Nel parco, raggiungete il bellissimo labirinto circolare. Divertitevi a perdervi nel dedalo dei suoi viali costeggiati da tassi.
 
Il Castello di Chenonceau è l’unico castello di Francia ad avere il suo proprio laboratorio floreale. I suoi fioristi, di cui uno ha ottenuto il titolo di Meilleur Ouvrier de France, danno vita a gigantesche creazioni floreali e agli incantevoli bouquet che decorano le stanze del castello durante tutto l’anno.
 
Se visitate il Castello di Chenonceau con i più piccoli, portateli a trovare gli asini della tenuta. Nausicaa, Gliko, Apollonia e Markos condividono questo spazio con Myrtille il pony. Loro adorano la compagnia dei bambini.
 
 

Escursione in barca sotto gli archi del Castello di Chenonceau 

Durante i mesi di luglio e agosto, potrete salire a bordo di una delle imbarcazioni che offre un’escursione sulle tranquille acque dello Cher. Una piacevole passeggiata che vi condurrà sotto gli archi della celebre galleria del Castello di Chenonceau.

La cantina delle Cupole del Castello di Chenonceau

Amanti del vino, varcate la soglia della Cantina delle Cupole. Si tratta della cantina storica del Castello di Chenonceau. Dal XV secolo, i diversi proprietari del castello hanno tutti dedicato particolare attenzione alle vigne e alla loro tenuta. Oggi il vigneto di denominazione Touraine Chenonceaux produce vini bianchi e rossi caratterizzati da un bell’equilibrio di sapori.
 
Sotto le magnifiche volte del XVI secolo della Cantina delle Cupole, vi sarà proposta una degustazione di vini. Sarete sedotti dai loro aromi, i vini della tenuta sono venduti in cofanetti da uno a tre bottiglie.

All’ora di pranzo 

Il ristorante l’Orangerie si trova nel cuore dell’edificio che porta lo stesso nome. Lo Chef Christophe Canati vi propone una cucina gastronomica che mette in valore i prodotti e i vini regionali. Potrete degustarvi piatti tanto belli quanto deliziosi! A merenda, potrete assaporare succulente golosità realizzate dello chef pasticcere.
 
Potrete anche decidere di pranzare al fast food del castello. Questo ristorantino propone piatti caldi, un buffet di crudités e appetitosi dessert che potrete degustare sulla splendida terrazza ombreggiata. 
 
Volete fare un pic-nic? Il castello mette a disposizione confortevoli spazi verdi per approfittare di un pranzo bucolico.
 
Ritrovate tutte le informazioni pratiche per la vostra visita del Castello di Chenonceau