Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta
Un castello che rappresenta il Classicismo alla francese grazie all’equilibrio perfetto delle sue facciate e degli sfarzosi interni. Il Castello di Cheverny è circondato da un magnifico parco botanico, luogo di pace e tranquillità, conservato perfettamente dalla stessa famiglia da più di sei secoli. Pur restando fedele alla tradizione, il parco accoglie la contemporaneità come dimostrano le stupefacenti esposizioni permanenti dedicate alle avventure di Tintin all’interno del mitico castello di Moulinsart.
Progettato in puro stile classico, il Castello di Cheverny conserva ancora i suoi appartamenti fastosi. Si tratta di una tenuta feudale, appartenente alla stessa famiglia da più di sei secoli: i suoi eredi, il marchese e la marchesa di Vibraye, sono estremamente attenti nelle cure di questo patrimonio.

Costruito dall’architetto Jacques Bougier fra il 1620 e il 1640, il Castello di Cheverny presenta già lo stile alla francese che predominerà durante il regno di Luigi XIV. Sobrietà e simmetria sono le parole chiave del direttore dei lavori che pianificò un edificio perfetto: ne comprende uno centrale affiancato da due parti di casa e da due padiglioni ad angolo simmetrici. La pietra di Bourré regala all’insieme una luce particolare. Questa pietra, infatti, ha la caratteristica di diventare bianca e di indurirsi con il tempo. Il castello non è stato sottoposto a modifiche di nessun tipo e potrete quindi ammirarlo nel suo stato originale, così com’era nel XVII secolo.

Vari artisti furono chiamati per i diversi progetti, come il pittore Jean Mosnier e il falegname Hevras Hammerber. Insieme raggiunsero un risultato stupefacente: soffitti a cassettoni e rappresentazioni di scene leggendarie. Rifiniture dorate, dipinti di grandi artisti, arazzi delle Fiandre e dei Gobelins, comò Luigi XIV e Luigi XV, pezzi d’epoca: ogni stanza è minuziosamente curata per far immergere i visitatori nell’atmosfera dell’epoca e nel modo di vivere alla francese. La Stanza del Re vi abbaglierà, mentre la Sala delle Armi vi sedurrà con la sua collezione autentica di armature, fra cui anche una piccola armatura da bambino, appartenuta al conte di Chambord all’età di quattro anni!

Parco e giardino rappresentano la bellissima cornice verde del castello dove scoprirete una delle particolarità della tenuta: i canili. Cheverny continua infatti la grande tradizione della caccia, allevando un centinaio di cani di razza mista fra il Poitevin francese e il Foxhound inglese. I visitatori possono assistere all’eccezionale momento dei pasti serviti a questi splendidi animali. Potrete poi perdervi nel parco forestale e nel romantico giardino degli Apprentis. Fermatevi per una pausa all’Orangerie (l’Aranciera) e scoprite l’ultimo mistero di questi luoghi: Moulinsart.

Il padre di Tintin, Hergé, utilizzò il castello di Cheverny come modello per le avventure del giovane dal ciuffo biondo. Per questo il castello dedica una mostra permanente al personaggio più celebre della storia del fumetto. Grazie a uno spettacolo interattivo, potrete immergervi nelle bizzarre avventure del fantastico castello di Moulinsart.
Da non perdere

Sfarzosi interni

Cheverny è il castello della Loira che presenta maggiormente un arredamento sontuoso e ricco. Le sale perfettamente conservate, sono la testimonianza del modo di vivere alla francese secondo una serie di stili dell’epoca.
Visualizza di più
Tesoro nascosto

Visite speciali in battello e auto elettriche

Il parco e i giardini di Cheverny permettono grandi passeggiate.
Visualizza di più
Curiosità

I segreti di Moulinsart

Benvenuti nella dimora del capitano Haddock!
Visualizza di più
Che succede al castello?
Informazioni pratiche

CHATEAU DE CHEVERNY

Fermé en ce moment
+ tutti gli orari
+ tutte le tariffe
A partire da12€ /  persona
Démarche d'excellence grands sites
Cosa visitare nei dintorni?
Come arrivare?
Il Castello di Cheverny si trova a 17 km da Blois, raggiungibile in treno dalla stazione Austerlitz di Parigi in 1 ora e mezza. Da aprile a ottobre una navetta collega la stazione di Blois-Chambord al castello. In macchina, potrete usare l’autostrada A10, A85 e A71 contando 2 ore da Parigi.
 

Il tuo itinerario