Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta
Il castello di Langeais rivela due volti distinti: uno, quello che si affaccia verso la città, austero, mentre l'altro, lato cortile, delicatamente raffinato. Il suo parco ospita uno dei più antichi torrioni in pietra di Francia, testimonianza dell'architettura militare tipica del Medioevo. Il sito, nel suo complesso, ci racconta del periodo medioevale e ci proietta in un vero e proprio viaggio agli albori del Rinascimento, nell'epoca di cavalieri e gentil dame.
L'imponente statura del castello di Langeais, la cui maestosa vista domina sulla città, si contrappone al fascino più delicato che contraddistingue il suo cortile e i suoi interni. Qui è possibile immergersi nell'autentica atmosfera medioevale, animata da una accattivante scenografia.

Nel 994, il temibile e temuto Folco Nerra conquistò Langeais, e qui, su un promontorio roccioso, costruì una fortezza allo scopo di controllare la grande strada romana tra Tours e Saumur. Di questo edificio difensivo, non resta oggi che il torrione in pietra, uno dei più antichi di Francia. Tra il X ed il XIII secolo, all’imperversare della Guerra dei Conti, il castello vide susseguirsi svariati padroni prima di divenire di dominio reale nel 1206 in seguito alle vittorie del re di Francia, Filippo Augusto, sui Plantageneti. Durante la Guerra dei Cent'anni, la fortezza fu conquistata e saccheggiata dagli inglesi, per poi essere riacquistata nel 1422 da Carlo VII. Il re ordinò la distruzione della motta castrale ma risparmiò il famoso torrione.

Nel 1465, Luigi XI affidò la costruzione dell'attuale castello all'allora tesoriere di Francia Jean Bourré. Il nuovo edificio riflette la transizione dallo stile architettonico medioevale a quello rinascimentale che stava diffondendosi nel XV secolo.
Dal lato orientato verso la città, la facciata mostra tutte le caratteristiche di una roccaforte, dotata di alte torri, di un cammino di ronda con piombatoia e di un ponte levatoio. Lato cortile, la facciata, fortemente influenzata dallo stile pre-rinascimentale, ricorda piuttosto una residenza di vacanza. Le numerose bifore convogliano la luce all’interno del castello e sfarzosi ornamenti scolpiti ne decorano le aperture. Fu proprio in questo ambiente elegante che si svolse un capitolo importante nella storia della Francia: il matrimonio di Carlo VIII e Anna di Bretagna. Questa unione sancirà per sempre l’annessione della Bretagna al regno di Francia. Langeais visse in seguito due secoli di lieve torpore fino al 1766 quando il castello divenne proprietà del duca di Luynes. Dopo essere sfuggito agli orrori della Rivoluzione, un secolo più tardi fu acquistato dal suo grande benefattore, Jacques Siegfried.

Costui, appassionato di arte medievale, dedicò 20 anni della propria vita a restaurare e riammobiliare il castello di Langeais nell'intento di ricostituire l'ambiente tipico della nobiltà del tardo Medioevo. Nel 1904, il castello e le sue collezioni vennero infine cedute all'Istituto di Francia, che ne è tutt’oggi il proprietario. La disposizione e il decoro del Castello di Langeais si presentano oggi come una rappresentazione della vita medievale, di cui ciascuna stanza della dimora rivela la fastosità. I numerosi arazzi dei secoli XV e XVI, i mobili gotici e gli oggetti d’arte d’epoca catapulteranno il visitatore nella quotidianità di un signore agli inizi del Rinascimento.

Il Castello di Langeais propone inoltre una appassionante visita interattiva rivolta soprattutto al giovane pubblico che potrà immedesimarsi nei panni di principi e principesse dell’epoca, quando questi venivano chiamati donzelli e damigelle.
Da non perdere

Uno dei più antichi torrioni in pietra di Francia

Costruito alla fine del X secolo da Folco Nerra, la fortezza di Langeais resiste oggi grazie alla presenza del torrione in pietra, uno tra i più antichi di Francia. Tale opera rappresenta una preziosa testimonianza di architettura militare del periodo medievale.
Visualizza di più
Tesoro nascosto

I costruttori dell’anno Mille

Che sia nell’allestimento degli interni o in quello del parco, il castello di Langeais mette in luce l’epoca medioevale in maniera molto istruttiva.
Visualizza di più
Curiosità

Il matrimonio della Pace

Attraverso una scenografia di suoni e luci, il castello ha ricostruito una delle scene più importanti della storia di Francia: il matrimonio tra Carlo VIII e Anna di Bretagna.
Visualizza di più
Che succede al castello?
Informazioni pratiche

CHATEAU ET PARC DE LANGEAIS

Fermé en ce moment
+ tutti gli orari
+ tutte le tariffe
A partire da9.8€ /  persona
"Accueil Vélo""La Loire à vélo"Démarche d'excellence grands sitesVignobles et Découvertes
Cosa visitare nei dintorni?
Come arrivare?
Il castello si trova a 5 minuti a piedi dalla stazione di Langeais, la quale è raggiungibile in 20 minuti dalla stazione ferroviaria di Tours tramite il servizio regionale TER. Le stazioni di Tours e Saint-Pierre-des-Corps sono entrambe collegate a Parigi-Montparnasse in circa 1 ora. Le autostrade A10 e A85 permettono di accedere al castello: 2 ore da Parigi. L'aeroporto di Tours assicura collegamenti con il Portogallo, l'Irlanda, la Gran Bretagna e il Marocco.
 

Il tuo itinerario

Da scoprire nei dintorni del Castello e Parco di Langeais