FORTEZZA REALE DI CHINON: UNA ROCCAFORTE FIN DALL’ANTICHITÀ 

Come una corona adagiata sul promontorio su cui si erge, la Fortezza Reale di Chinon regna pacificamente sulla città. Dall’alto del suo sperone roccioso, domina l’intero territorio e racchiude in sé secoli di storia custoditi nelle sue torri, nei suoi appartamenti reali e tra le sue mura. Venite a scoprire la sua impressionante architettura militare e i suoi tesori nascosti, abilmente valorizzati attraverso un’innovativa scenografia! 

Forteresse Royale de Chinon

FORTEZZA REALE DI CHINON: UNA STORIA AVVINCENTE

Dall’anno 1000 ai giorni nostri, la Fortezza Reale di Chinon ha resistito alla prova del tempo! Con la sua architettura militare incarna la combattività dei valorosi cavalieri che si sono battuti a Chinon, per difendere uno dei rari castelli fortificati della Valle della Loira. Sebbene il sito sia stato occupato fin dall’Antichità, ha iniziato ad assumere l’aspetto di una fortezza soltanto nel X secolo, sotto il dominio dei conti di Blois e d’Angiò.

David Darrault – ADT Touraine

FORTEZZA REALE DI CHINON

La posizione è estremamente strategica: da quel promontorio, gli abitanti del castello potevano tenere sotto controllo tutto il territorio circostante. 


Le modifiche difensive furono introdotte nel XIII secolo durante la guerra tra i Plantageneti e i Capetingi. È così che la Turenna divenne nota come terra reale, e lo sarebbe rimasta per secoli. Furono costruite nuove mura intorno a Forte Saint-Georges e furono aggiunte torri difensive, in particolare quella del Forte di Le Coudray. 

La Fortezza Reale di Chinon ha ospitato alcuni personaggi storici di rilievo, tra cui diversi dignitari templari che vi furono imprigionati e Giovanna d’Arco, che giunse a Chinon nel 1429 per condurre il Delfino Carlo VII all’incoronazione dopo aver liberato Orléans dal giogo inglese. A partire dal XVII secolo, la fortezza fu abbandonata a favore di castelli più moderni e le sue vecchie pietre rimasero immerse in un’atmosfera sonnolenta fino al 1840, quando il sito fu classificato come Monument historique. 

LA VOSTRA VISITA NEL CUORE ALLA FORTEZZA REALE DI CHINON 

Gillard et Vincent – CRT Centre-Val de Loire
Vue aérienne de la Forteresse royale de Chinon

DA NON PERDERE ALLA FORTEZZA REALE DI CHINON 

Dall’inizio degli anni 2000, la Fortezza Reale di Chinon offre un nuovo percorso di visita. Una sala è dedicata alla storia della fortezza, due sale sono dedicate a Giovanna d’Arco e tre sale ospitano mostre temporanee. Sono state ricreate le stanze di Eleonora d’Aquitania e di Enrico II Plantageneto, mentre è stata ricostruita la camera privata di Carlo VII. 
Durante la visita, potrete ammirare alcune delle incredibili attrazioni della fortezza, come la più grande torre difensiva, la garitta di vedetta (Tour de l’Echauguette), che vi sorprenderà per lo spessore delle sue mura: quasi 5 metri! 

Anche il Forte di Le Coudray ospita tesori nascosti: i graffiti incisi nella pietra dai Templari. Qui furono imprigionati quattro dignitari dell’Ordine, tra cui il Gran Maestro Jacques de Molay. Queste incisioni riproducono temi religiosi, ricorrenti tra i Cavalieri Templari. È una testimonianza davvero eccezionale! 
Oggi, dopo più di mille anni, la fortezza è sempre al passo con i tempi, grazie alle nuove tecnologie di cui è stata dotata. Video, registrazioni, colonnine multimediali: numerosi dispositivi interattivi animeranno la vostra visita. Potrete anche partecipare a un escape game nel cuore della sua cinta muraria!

Ferry Van Der Vliet – Paris FvdV
Vue d'une tour de la Forteresse royale de Chinon
Vue en réalité augmentée sur la cour de la forteresse de Chinon
Histovery

UN’IMMERSIONE TOTALE GRAZIE ALL’HISTOPAD

Tra gli strumenti ludico-ricreativi disponibili alla Fortezza Reale di Chinon c’è anche l’HistoPad. Grazie a questo tablet dotato di un’applicazione di realtà virtuale, potrete godere di una visita totalmente immersiva! Divertente ed educativo, l’HistoPad permette di accedere a 9 stanze trasformate o non più esistenti, ricostruite nel loro stato originale. Potrete anche assistere alla famosa scena di Giovanna d’Arco che riconosce il Delfino tra la folla, o manipolare macchine da guerra utilizzando oggetti interattivi. È un vero salto indietro nel tempo! 

LE VOSTRE DOMANDE! 

Ci sono attività per bambini alla Fortezza Reale di Chinon?

Sì! Potrete portare con voi la mappa “En visite avec Bertille”, pensata per i bambini e disponibile gratuitamente all’ingresso. Anche la Fortezza Reale di Chinon è entrata a far parte della rete “Môm’art”, con l’obiettivo di diventare un “Musée Joyeux” in cui i bambini godano di una serie di privilegi e permessi: possono visitare la fortezza seguendo i loro ritmi, sedersi, fare domande o semplicemente non stare per forza lì a prestare attenzione… 

Qual è il modo migliore per prenotare una visita alla Fortezza reale di Chinon?

Risparmiate tempo e preparate la visita alla Fortezza reale di Chinon prenotando il vostro biglietto attraverso il seguente link!

Questo contenuto ti è stato utile?