Chiudi
www.valdeloire-france.com utilizza cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.
Navigando su questo sito, l'utente accetta

Curiosità: Il giardino sospeso

Il buon re René lasciò ad Angers il suo gusto per i giardini e la sua passione per la botanica. Passeggiare nel parco del castello riserva belle scoperte vegetali attraverso i diversi giardini che tappezzano i suoi parterre, ma anche grazie ai suoi bastioni adornati da giardini sospesi.

Il castello di Angers riflette lo stato d’animo del buon re René, grande appassionato di botanica, che abbellì il castello di splendidi ornamenti vegetali ai piedi delle abitazioni reali. Durante la recente ristrutturazione dei giardini, il castello è stato dotato di diversi altri spazi verdi disseminati qua e là di un roseto, di una magnifica collezione di ortensie, di un orto con una prateria fiorita in stile medievale e, naturalmente, di un vigneto, coltivazione molto cara al re René. Questa varietà botanica annovera anche un giardino sospeso che germoglia in tutta calma sulla cima dei bastioni. Composto da aiuole di forma geometrica, accoglie piante aromatiche e officinali che si fondono all’armonico mescolio vegetale. Alcune di queste piante, già conosciute nel Medioevo, sono per altro rappresentate nell’Arazzo dell’Apocalisse. I giardinieri del castello si impegnano in una pratica di sviluppo sostenibile e di coltivazione senza trattamenti chimici. Hanno a tal scopo reintrodotto le Chrysoperle, degli insetti nemici naturali delle afidi che attaccano spesso la vigna e le rose. Inoltre, il castello è diventato “rifugio della Lega Protezione Uccelli” con 14 specie che vi arrivano per nidificare. Anche le api hanno trovato un tetto tra gli alveari reali.
Gli alloggi in prossimità
Hotel, B&B, campeggi, agriturismi, roulotte ... Scoprite tutte le nostre proposte di alloggio per un soggiorno in Valle della Loira